spot_img
spot_img
spot_img
PanificazioneVicino a Napoli l’alta...

Vicino a Napoli l’alta pasticceria si rinnova nell’abbraccio dei taralli 

Un mix di innovazione e tradizione fiorisce a Napoli tra le mani delle sorelle Sannino di Pollena Trocchia. Nasce così una taralleria che esalta il territorio alle pendici del Vesuvio.

Preziose novità riguardo l’arte culinaria quelle presentate a Pollena Trocchia dalle sorelle Sannino. La parola d’ordine è “integrazione” tra l’alta pasticceria e i prodotti rustici. Ovviamente non si contempla l’improvvisazione, bensì tutto è frutto di tradizioni locali, e soprattutto affettive, di cura per gli altri e passione per il lavoro di gastronomia artigianale, sempre al passo con i tempi e la moderna creatività.

È un progetto a quattro mani, quelle di Nancy Sannino, riferimento per il dolce e salato, e sua sorella Carmen Sannino Guancia, specializzata su vino e taralli, che coniuga la produzione e vendita del celebre vino Sancrasì di produzione propria con l’antica tradizione, soprattutto meridionale, dei taralli, rivisitati in modo ricco e fantasioso, con tante specialità: classici, alla genovese, al ragù, al friariello, al formaggio e al basilico.

I taralli sono dei biscotti salati corposi e fragranti, parte essenziale della cultura del territorio di Pollena Trocchia, proprio alle pendici del Vesuvio, e che contribuiscono a sostenere l’economia locale. A due anni dall’apertura della sua pasticceria “Celestina” a Pollena Trocchia, Nancy Sannino inaugura “San Tarallo – Il Biscotto Sbagliato”. Una piccola taralleria, vicino alla pasticceria, dove in vendita troviamo i taralli sfornati direttamente dalla Sannino. Al momento non vi è possibilità di somministrazione, ma solo d’acquisto.

LEGGI ANCHE: Cannoleria Gourmet, l’arte della pasticceria siciliana rivisitata in chiave fusion

Il tarallo è un vero e proprio abbraccio nella forma e nel gusto, e le sorelle Sannino lo hanno rinnovato creando un vero e proprio brand il cui tratto distintivo è un santino che accompagna le box dove ogni bontà è confezionata singolarmente.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

La Guida agli Extravergini 2024: da 24 anni uno strumento per far conoscere oli, storie e territori

Un lavoro di squadra: 125 collaboratori in tutta l'Italia hanno recensito 686 aziende segnalando 1071 oli extravergini...

La pizzeria l’elementare fa poker: apre nella capitale la quarta sede a testaccio

La pizzeria L'elementare continua la sua espansione nella Capitale, e apre la sua quarta sede a Testaccio. Segue inarrestabile...

Pasquale Miele, da Mirandola al Campionato Mondiale della Pizza

Pasquale Miele, patron della pizzeria "Da Pasquale" di Mirandola, in provincia di Modena, un vero e proprio tempio della...

La sfogliatella si fa salata, un’eresia o una felice contaminazione?

La sfogliatella, nata come dolce conventuale con la forma che ricorda il cappuccio di un monaco, si...