spot_img
spot_img
spot_img
NotizieRocco Camasta incoronato re...

Rocco Camasta incoronato re dell’hamburger gourmet perfetto

Si è da poco conclusa Beer&Food Attraction, la quinta edizione del riuscito contest BURGER BATTLE, voce dell’attuale tendenza di cibo fast food rivisitato in chiave ricercata. A ottenere il titolo di “Re dell’hamburger gourmet perfetto” un giovane pugliese.

Vincitore del contest BURGER BATTLE è stato il pugliese Rocco Camasta, titolare dell’hamburgeria-steakhouse “The Butcher – hamurgeria” di Modugno, incoronato “Re dell’hamburger gourmet perfetto” grazie alla creazione di un hamburger davvero unico realizzato con Scottona Carne al Fuoco – Aia, squacquerone, radicchio, cioccolato fondente 99%, zenzero, pesto di pistacchio, castagne e, dulcis in fundo, salsa senape&miele Develey su pane Skyr Pastridor.

A sostenerlo è stata un’attenta giuria di professionisti, invitata a riconoscere per gusto d’insieme, creatività nella scelta degli ingredienti, presentazione e carisma dello Chef, il miglior hamburger gourmet d’Italia e a nominare il Burger Battle Ambassador che sarà volto del talent per tutto il 2023. 

LEGGI ANCHE: A Rimini, in occasione del Beer&Food Attraction, il Campionato del Mondo di Pizza

La prima manche ha visto sfidarsi Daniele Barra – Excalibur Bar Pub di Cuneo, Danilo Picariello – The Big Brother’s Pub di Atena Lucana (SA) e Sandro di Marzio – Risto-Pub “El encanto” di Raiano, con vittoria di Danilo Picariello grazie al suo Dinaro, un hamburger di Scottona con crema di parmigiana di melanzane, scamorza affumicata, porchetta di Ariccia panata e fritta, salsa Burger e patatine Extra Wonders.  

A seguire è stata la volta di Tatiana Maccacaro di BurgheRino Venezia, Angelo Rizzuto, Chef del locale Torre D’Ercole di Brescia e Rocco Camasta dell’hamburgeria-steakhouse “The Butcher” che ha vinto la manche con il suo Greenwich, apprezzato dalla giuria per il giusto equilibrio tra il sapore dolce della cipolla caramellata e il gusto più deciso del lardo di colonnata su un hamburger di Scottona, con salsa senape-miele e tartare di manzo in cera d’api. 

Gran finale a sorpresa nel primo pomeriggio, quando ai due finalisti è stato chiesto di preparare un panino gourmet utilizzando almeno 5 ingredienti inseriti in una mistery box a loro disposizione contenente zenzero fresco, squacquerone, radicchio trevigiano, castagne bollite, pesto di pistacchio, riso soffiato, yogurt di capra, agretti, banana essiccata, alghe, avocado, asiago, cioccolato fondente, oltre a 3 ingredienti extra forniti dagli sponsor: pane Naanta di Lantmännen, tartare di Scottona 100% Carne al Fuoco AIA, Pizzoli Patatine Extra Zighy, farcitura Mango Relish di Develey e salsa Salsa Kimchi di Kikkoman. 

“Out Of The Box” il nome della prova, a voler significare l’importanza di uscire dagli schemi e dalla comfort zone di una realizzazione già testata. E il risultato si è dimostrato eccellente: Danilo Picariello ha creato Bell’e buono, un hamburger con Scottona Carne al Fuoco – Aia, salsa salsa kimchi Kikkoman, formaggio Asiago, riso soffiato e yogurt di capra, mentre Rocco Camasta ha sbaragliato con il convincente Rimini, tributo alla città ospitante.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Nessun cambio per la 50 Top Pizza. Un’altro ex aequo per Vitagliano e Martucci

La sua 10 Pizzeria di Bagnoli a Napoli condivide il gradino più alto del podio della 50...

I volti della Caputo‘s Cup al Coca-cola Pizza Village di Napoli

Al Coca-cola Pizza Village di Napoli abbiamo avuto modo di intervistare pizzaioli provenienti dai quattro angoli del...

In Sicilia la pizzeria Saccharum è la migliore per 50 Top Pizza

Non si fermano i riconoscimenti per Saccharum, pizzeria ad Altavilla Milicia, a pochi chilometri da Palermo, del pizzaiolo Gioacchino...

Da Svario la pizza romana si esalta con i cocktail

L’abbinamento tra pizza e cocktail è uno dei trend dominanti nella scena contemporanea. Per bilanciare alcuni topping...