spot_img
spot_img
spot_img
HomePrimo PianoRitorno al Futuro, il...

Ritorno al Futuro, il nuovo menu degustazione 100% vegetale di Sasà Martucci

Sasà Martucci de I Masanielli non smette mai di innovare e portare importanti novità nel suo straordinario laboratorio di idee per deliziare i suoi numerosi clienti. Ultima novità è il nuovo menu degustazione 100% vegetale.

Continua a stupire Sasà Martucci patron de “I Masanielli(Via Antonio Vivaldi, 23 Caserta CE Tel. 0823 220092) non solo per la maestria di combinare prodotti localisostenibili e a filiera corta su impasti soffici e ben alveolati ma anche per azioni concrete dirette alla salvaguardia dell’ambiente e del benessere dell’uomo. 

Infatti, dopo le importanti soluzioni adottate per ridurre al minimo possibile l’impatto che la sua pizzeria può avere sull’ambiente in termini di CO2, cominciando dall’energia elettrica oggi proveniente solo da fonti rinnovabili e dall’importante contributo nei confronti dell’ambiente reso concreto attraverso la vendita di una pizza vegana davvero speciale, la Mangiafoglia il cui ricavato sarà destinato per piantare un albero Martucci ha annunciato la presentazione del suo nuovo menu degustazione 100% vegetale.

LEGGI ANCHE: Sasà Martucci de I Masanielli : “La mia pizzeria dall’anima green in linea con la sostenibilità ambientale”

Si tratta di un nuovo percorso degustazione “Ritorno al Futuro” 100% vegetale dal chiaro intento per chi decide di imbattersi in questo interessante viaggio sensoriale ovvero, un manifesto per le pizzerie del futuro e per chi oggi decide di compiere delle scelte sempre più consapevoli e sostenibili visto che il futuro del Pianeta dipende anche dalle scelte si fanno a tavola. Infatti, un’alimentazione sostenibile può salvare il Pianeta e garantire anche il benessere dal punto di vista salutistico della popolazione.

Un’importante azione quella messa in campo da Martucci da cui trae ispirazione proprio dal report realizzato dal WWF “The Future 50 Foods” che identifica 50 ingredienti tra verdure, cereali, semi, legumi e frutta secca su cui puntare per le caratteristiche di alto valore nutrizionale, basso impatto ambientale, semplicità di coltivazione ed esiguo costo.

Una scelta dunque importante orientata a sensibilizzare le persone sulla sostenibilità alimentare e ispirarne altre per fare la differenza in termini di consapevolezza quando si parla di scegliere materie prime dal vicino territorio, acquistati nella giusta misura, secondo stagionalità e freschezza.

Nuovo menu, pizza con pomodoro, aglio, olio e origano

“Un progetto che nasce dalla voglia di dare qualche indicazione su quello che può essere la ristorazione del futuro. Il concept è quello di diversificare l’utilizzo delle materie prime a favore di quelle meno utilizzate così come si evince dal report scientifico realizzato dal WWF “The Future 50 Foods”, che invita a diversificare le materie prime e tutelare la biodiversità, innescando un circolo virtuoso importante per una crescita sostenibile del pianeta e dell’essere umano – dichiara Sasà Martucci -. Da qui ho creato una mia personale proposta ispirata ai 50 cibi del futuro delineati da questo report, alternativi sempre preferibilmente a km0, biologici e valutati come SuperFood”.

Il farro è l’ingrediente principe del menu degustazione con cui vengono realizzati gli impasti; interessante la pizza “Ritorno al futuro” che dà il nome al percorso, si tratta di una classica pizza napoletana rivista in chiave moderna utilizzando l’impasto di farro, il pomodoro giallo di cui una piccola percentuale è presente anche all’interno dell’impasto, aglio orsino, origano fresco e secco.

Il menu è composto da 6 portate in abbinamento con il vino: entrée di benvenuto, tris di fritti, pizza al forno, pizza al Padellino, pizza in tre cotture e dessert. Un percorso sensoriale che avvolge il palato nelle sue diverse forme e consistenze dal cuore green e sostenibile.

© Riproduzione riservata

Articoli correlati

Errico Porzio apre un’altra pizzeria a Nola in provincia di Napoli

Errico Porzio ha aperto l'ennesima pizzeria. Il locale si trova a Nola, sulla Variante 7 bis e...

Cédric Grolet, il pasticcere più famoso dei social, apre un nuovo bar a Parigi

Uno dei pasticceri più famosi al mondo e dei social, Cédric Grolet, apre un nuovo bar a...

Giorgio Cecchini vince la puntata dedicata all’Umbria de Il Forno delle Meraviglie in onda su Real Time

Giorgio Cecchini, proprietario del Forno “Cecchini dal 1958” di Marsciano, a vincere l’ultima puntata de “Il Forno...

Arriva la pizza con lo champagne al posto dell’acqua nell’impasto

Due bottiglie di Veuve Clicquot Brut vengono utilizzate per creare un'impasto per un totale di circa 30 pizze. I proprietari...