spot_img
spot_img
spot_img
HomeNotiziePizza napoletana o piadina?...

Pizza napoletana o piadina? A Bologna sbarca il Coca-Cola PizzaVillage@Home

Dall’11 al 14 maggio Bologna sarà capitale della pizza grazie al tour nazionale Coca-Cola PizzaVillage@Home. L’evento, a sostegno della Fondazione Banco Alimentare Onlus, prevede una masterclass per imparare tutti i segreti dei maestri pizzaioli.

Una vera e propria sfida, o più propriamente un’invasione di campo, quella che la pizza napoletana è pronta a compiere nella terra di piadine e tigelle. Eccellenze italiane del gusto a confronto. Dall’11 al 14 maggio la città di Bologna ospiterà la terza tappa del tour italiano della pizza con l’evento Coca-Cola PizzaVillage@Home. La manifestazione rinnova la tappa già compiuta lo scorso anno nella città emiliana, dove vennero raggiunti numeri record tra le mete che ospitarono il circuito del PizzaVillage per la produzione di pizze.

Anche quest’anno si ripete la formula già collaudata grazie alla quale poter apprezzare, sulla propria tavola, le diverse pizze realizzate negli hub temporanei allestiti nel cuore delle città ospitanti, preparate dai maestri pizzaioli. Si potrà così ordinare sull’App di Glovo, delivery partner dell’iniziativa e ricevere a casa anche le gift bag, con i prodotti omaggiati dai partner dell’evento. Si inizia da lunedì 8 a mercoledì 10 maggio, con la pre-sales che precede l’evento, con un costo promozionale di 5 euro anziché 10 euro.

LEGGI ANCHE: A Padova la seconda tappa del tour nazionale del Coca-Cola PizzaVillage

Non solo sfida ma più un gemellaggio tra regioni, suggellato già nel 2022, quello delineato da questa manifestazione. Campania ed Emilia Romagna unite dalla pasta e dai suoi ingredienti base: farina, lievito, acqua e sale. Vale per la pizza, per la pasta fresca, per le tigelle e le piadine.

Non si può ignorare la mission solidale alla base dell’iniziativa. Per il terzo anno consecutivo infatti, Coca-Cola conferma la sua partecipazione in qualità di title sponsor per la Fondazione Banco Alimentare Onlus. Così ancora una volta il binomio Pizza e Coca-Cola risulta vincente e mai passato di moda, qui all’insegna dello “spreco zero” a sostegno dei meno fortunati.

© Riproduzione riservata

Articoli correlati

Errico Porzio apre un’altra pizzeria a Nola in provincia di Napoli

Errico Porzio ha aperto l'ennesima pizzeria. Il locale si trova a Nola, sulla Variante 7 bis e...

Cédric Grolet, il pasticcere più famoso dei social, apre un nuovo bar a Parigi

Uno dei pasticceri più famosi al mondo e dei social, Cédric Grolet, apre un nuovo bar a...

Giorgio Cecchini vince la puntata dedicata all’Umbria de Il Forno delle Meraviglie in onda su Real Time

Giorgio Cecchini, proprietario del Forno “Cecchini dal 1958” di Marsciano, a vincere l’ultima puntata de “Il Forno...

Arriva la pizza con lo champagne al posto dell’acqua nell’impasto

Due bottiglie di Veuve Clicquot Brut vengono utilizzate per creare un'impasto per un totale di circa 30 pizze. I proprietari...