spot_img
spot_img
spot_img
Pizza del WeekendPizza del weekend: Rubik,...

Pizza del weekend: Rubik, la pizza a forma di cubo di San Biagio Pizza & Bolle

Pizza del weekend questa settimana approda a Roma con una creazione davvero unica e sorprendente: il primo cubo di pizza farcito firmato San Biagio Pizza & Bolle.

Dopo il grande clamore del Crubik, il croissant cubico lanciato dalla Farmacia del Cambio di Torino a Roma è arrivata una creazione che lascerà tutti stupiti dalla bontà e soprattutto della forma: nasce il Rubik di San Biagio Pizza & Bolle, insegna del Gruppo Pizza & Bolle tutta dedicata alla pizza romana in teglia firmata dal pizzaiolo Mauro Pedone.

Il Gruppo oggi tra i più affermati nel mondo dell’arte bianca, ha effettuato un’importante opera di rebranding con un’offerta tutta nuova partendo dalla pizzeria Sant’Isidoro Pizza & Bolle; qui nell’ex Sant’Isidoro Pizza & Bolle di Lungotevere di Pietra Papa – arriva SAN MARTINO, il nuovo format tutto dedicato alla pizza romana, guidato dal pizzaiolo romano Alessio Muscas. A Prati resta il format ormai consolidato di SANT’ISIDORO dedicato alla pizza napoletana, guidato dal pizzaiolo Giovanni Nesi e sempre a Prati arriva la seconda nuova apertura del gruppo SAN BIAGIO, il locale dedicato allo street food romano per eccellenza, la pizza in teglia, realizzata da Mauro Pedone.

Comune denominatore sono sempre la pizza e le bollicine, con una carta di etichette davvero esclusive per abbinamenti unici e sorprendenti.

San Biagio è il santo protettore della gola che, secondo la leggenda, moltiplicò il volume di un panettone. Nel locale il miracolo viene fatto da Mauro Pedone, un vero maestro della pizza in teglia formatosi con Pierdaniele Seu, capace di realizzare un prodotto leggero e croccante, dal gusto equilibrato e con materie prime d’eccellenza.

Le sue creazioni sono realizzate con farine provenienti da grani antichi e da una tecnica di lievitazione che permette di ottenere un’idratazione all’80%, così da rendere l’impasto fragrante e al tempo stesso digeribile.

LEGGI ANCHE: Pizza del weekend: Top Sicily, la pizza contemporanea nella tecnica e Vulcanica nel gusto

Oggi l’offerta gastronomica di Pedone si arricchisce con il primo cubo di pizza farcito con i gusti più iconici della tradizione gastronomica romana (e non solo): amatriciana, carbonara, cacio e pepe, margherita e quattro formaggi. Un cubo super croccante fuori, goloso e avvolgente al suo interno. Non resta che assaggiarlo o per i più temerari provare a realizzarlo a casa con pochi e semplici ingredienti.

Procedimento

L’impasto è il medesimo della pizza in teglia di San Biagio, cambia solo la lievitazione, che avviene all’interno di uno stampo cubico. Una volta lievitato si cuoce in forno, e a metà cottura si farcisce con la salsa interna tramite una sac a poche. Si completa la cottura in forno per circa 7 minuti.

Abbinamento

Tra la più amata ed acclamata, la versione alla carbonara, da abbinare con uno champagne d’eccezione come il Bollinger La Grande Année 2014 (pinot noir 66%, chardonnay 34%), eccelso in freschezza ed equilibrata nota sapida. Una grande etichetta che si abbina perfettamente con le caratteristiche gusto-olfattive degli ingredienti utilizzati (grassezza e tendenza dolce del guanciale, aromaticità, persistenza, tendenza dolce e grassezza dei tuorli, consistenza, sapidità, aromaticità del pecorino) per la preparazione di questo cubo dal sapore croccante e avvolgente.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Pizza Village 2024, Napoli esplode di gusto e musica

Il primo weekend del Pizza Village 2024 è un successo strepitoso, Napoli esplode di gusto e musica...

Pizza Week Milano 2024: il futuro della pizza è qui

Un'occasione unica per scoprire i segreti delle migliori pizze, le nuove tendenze del settore e gli abbinamenti...

Gambero Rosso presenta la Guida Pane e panettieri d’Italia 2025

La sesta edizione della Guida di Gambero Rosso è un elogio agli artigiani, capaci di far fronte...

Mario Nyari: “I giovani ungheresi vengono a Napoli per imparare i segreti della pizza”

Quest'anno abbiamo avuto il piacere di intervistare dei ragazzi che sono venuti a Napoli dall'Ungheria per imparare...