spot_img
spot_img
spot_img
Pizza del WeekendPizza del weekend: primavera calabra...

Pizza del weekend: primavera calabra del creativo Daniele Campana

Pizza del weekend questa settimana approda a Corigliano Calabro, terra di origine di Daniele Campana in cui ha sede lo storico locale di famiglia, che oggi gestisce a pieno titolo deliziando i clienti con gustose pizze in teglia.

Unica e identitaria, questa è la definizione perfetta per descrivere la bontà della pizza in teglia di Daniele Campana realizzata all’interno del locale di famiglia.

Campana Pizza in Teglia (Via Nazionale, 80 Corigliano Calabro CS – Tel.0983 887524) è un luogo dove la tradizione gastronomica locale si combina egregiamente con lo spirito d’innovazione e creatività di Daniele; culla delle sue essenziali e originali creazioni realizzate con farine macinate a pietra, ad impasto indiretto che matura 24 ore a temperatura controllata.

Gli ingredienti per il topping sono la vera sorpresa infatti, le sue pizze in teglia vengono guarnite con prodotti d’eccellenza provenienti l’80% dal territorio e dai produttori di fiducia, che seguono rigorosamente la stagionalità.

La pizza scelta per questo weekend è la “Pizza in teglia primavera calabra”, caratterizzata da un impasto soffice, di struttura e con un tocco di croccantezza. Il topping è davvero particolare, fatto di consistenze e sapori per nulla scontati: tendenza dolce, grassezza della stracciatella, aromaticità e speziatura dettata dalla presenza dell’Anice nero.

LEGGI ANCHE: Pizza del weekend: pizza nduja e stracciatella dei Fratelli Coppola

LA RICETTA

Impasto

Farina tipo 1 macinata a pietra
Lievito
Acqua
Sale Marino
Olio extra varietà “Verace” Presidio Slow Food

Topping

Stracciatella
Albicocche saltate in padella con olio e anice nero della Sila
Gamberi bianchi di Schiavonea
Fiordilatte
Liquirizia

Tempo

18 ore in frigo. 1 ora di massa più 2 ore per il raddoppio

PROCEDIMENTO

Preparazione della biga (farina acqua al 45% 1% lievito di birra ). Dopo 18 ore dell’impasto posizionato in frigo e senza rinfresco, aggiungere acqua circa il 78 % per 25 min con olio e sale marino al 2%. A massa per 1 ora, successivamente avviene lo staglio e dopo due ore si procede con la stesura in teglia.

Lasciare riposare per 5 min, successivamente in fermalievita a 4 gradi in attesa del servizio.Si passa poi al topping e ultimata in forno a 290 gradi.

ABBINAMENTO: un calice di champagne dal perlage fine e persistente. Intenso, persistente, dalla spiccata acidità e struttura in bocca, capace di sostenere la complessità gustativa delle materie prime utilizzate per il condimento della pizza.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Nessun cambio per la 50 Top Pizza. Un’altro ex aequo per Vitagliano e Martucci

La sua 10 Pizzeria di Bagnoli a Napoli condivide il gradino più alto del podio della 50...

I volti della Caputo‘s Cup al Coca-cola Pizza Village di Napoli

Al Coca-cola Pizza Village di Napoli abbiamo avuto modo di intervistare pizzaioli provenienti dai quattro angoli del...

In Sicilia la pizzeria Saccharum è la migliore per 50 Top Pizza

Non si fermano i riconoscimenti per Saccharum, pizzeria ad Altavilla Milicia, a pochi chilometri da Palermo, del pizzaiolo Gioacchino...

Da Svario la pizza romana si esalta con i cocktail

L’abbinamento tra pizza e cocktail è uno dei trend dominanti nella scena contemporanea. Per bilanciare alcuni topping...