spot_img
spot_img
spot_img
EmergentiPasticceria Filippi: l’importanza della...

Pasticceria Filippi: l’importanza della sostenibilità

Per la Pasticceria Filippi il percorso di sostenibilità è iniziato nel 2016 e prosegue oggi con un successo sempre crescente. Sono state infatti adottate nuove misure per ridurre l’impatto ambientale e aumentare il benessere dei lavoratori.

La Pasticceria Filippi è oggi una B Corp da oltre 100 punti, un traguardo importante e un prezioso riconoscimento rilasciato dall’ente no profit statunitense B Lab. In questo modo, la pasticceria vicentina, oggi con una ben più ampia distribuzione, conferma il suo impegno a operare in un’ottica di business rigenerativo, così da produrre un impatto positivo sulla comunità, sulle persone e sull’ambiente.

Si tratta di una Benefit Corporation, che si impegna a rispettare i più alti standard di scopo, responsabilità e trasparenza. Questa connotazione distingue la Pasticceria Filippi da tutte le altre realtà sul mercato. Non punta solo al profitto e punta a migliorare le condizioni verso i dipendenti, le comunità in cui opera e l’ambiente. Una vera forza rigeneratrice per la società e per il pianeta.

Questo traguardo è frutto di una serie di misure attuate nell’ultimo anno, tra le quali assumono particolare rilevanza la redazione e la revisione di documenti relativi all’etica aziendale, alle policy ambientali e dei lavoratori e la completa compensazione delle emissioni di anidride carbonica.

La certificazione B Corp ha lo scopo di misurare concretamente il livello di sostenibilità sociale e ambientale di ciascuna azienda. Il sistema di calcolo si basa sul B Impact Assessment, un questionario di analisi che si applica a tutte le aree aziendali, e sulla valutazione esterna da parte di personale qualificato. Negli ultimi anni il movimento B Corp si è allargato oltre i confini americani e, per rendere il sistema di certificazione più globale, nel 2022 B Lab ha ridefinito alcuni parametri di calcolo del punteggio.

È Andrea Filippi, co-titolare di pasticceria insieme al fratello Lorenzo, a dichiarare: «Da sempre in azienda siamo attenti alle persone e all’ambiente che ci circonda, per questo nel 2016 abbiamo deciso di intraprendere il percorso per diventare una B Corp lavorando costantemente per ridurre l’impatto ambientale e migliorare la governance e il welfare aziendale».

Tra i provvedimenti più importanti la revisione del Codice Etico, un documento pubblico rivolto a tutte le parti coinvolte nella produzione, che comprende le regole e i principi guida dell’operato dell’azienda. Il codice si rifà ad alcuni documenti delle Nazioni Unite, primo tra tutti il Global Compact, e promuove una cultura aziendale etica e trasparente, attenta ai diritti umani e alla sostenibilità ambientale.

LEGGI ANCHE: Sasà Martucci de I Masanielli : “La mia pizzeria dall’anima green in linea con la sostenibilità ambientale”

Sono stati introdotti il Manuale del lavoratore, l’insieme delle informazioni organizzative che il dipendente deve recepire quando viene assunto, e la Recruitment Policy, sviluppata con l’obiettivo di eliminare qualsiasi forma di discriminazione durante le procedure di assunzione del personale. 

Un altro passo importante intrapreso da Pasticceria Filippi è stato la redazione dell’Analisi di materialità, che individua i temi rilevanti, sia dal punto di vista interno sia per gli stakeholder, e che l’impresa si impegna a trattare come priorità nella strategia aziendale. Infine, l’ottenimento della certificazione di Azienda Carbon Neutral di ClimatePartner attesta la riduzione delle emissioni di CO2 e la completa compensazione delle stesse.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Ciro Salvo raddoppia a Napoli e apre 50 Kalò in Piazza della Repubblica

A dieci anni dalla nascita di 50 Kalò, Ciro Salvo raddoppia in città. Una nuova pizzeria, concepita...

Orgoglio Veneto, una pizza in aiuto dei territori alluvionati della regione

Pizza creata da Dino Forlin per aiutare chi ha subito danni e chi sta lavorando per ripristinare...

I migliori 5 stand al Tuttopizza 2024. Le sorprese e le novità di questa edizione

Tuttopizza è divenuto il luogo dove vengono definite le tendenze del settore pizza in Italia e come in...

Da De Martino, Pavone, Palmigiano e Pellone. I cooking show di Molini Riggi al TuttoPizza 2024

In occasione della 7a edizione del "TuttoPizza" di Napoli vi raccontiamo i cooking show di questi giorni...