spot_img
spot_img
spot_img
Nuove ApertureOWAP – One World...

OWAP – One World All Pizzas, apre una nuova pizzeria nel nel cuore di Napoli

OWAP – One World All Pizzas, la pizzeria dal cuore napoletano contemporaneo, apre un nuovo locale nel nel cuore di Napoli.

OWAP non è una semplice pizzeria ma è la somma delle esperienze del suo capitano al timone, il giovane pizzaiolo Mauro Espedito – classe ’92 – napoletano di nascita ma cittadino del mondo. Mauro eredita la sia più grande passione, quella per la pizza e per il mondo degli impasti, dalla sua famiglia, stirpe napoletana di pizzaioli. Eppure, nonostante Napoli sia la culla della pizza – simbolo per eccellenza del made in Italy nel mondo – la città partenopea comincia a stargli stretta, così il pizzaiolo sente il bisogno di partire per trovare la sua strada. 

Da New York a Parigi, fino in Australia, viaggia, lavora, assaggia e studia i sapori e le tradizioni enogastronomiche degli altri Paesi. Ma, si sa, dopo un po’ la terra richiama e le radici si fanno sentire, così Mauro torna nella sua Napoli, dove tutto ebbe inizio, stavolta carico di un bagaglio culturale dal quale attingere. Così nel 2021 nasce OWAPun luogo dove Napoli incontra il resto del mondo, grazie ad un pizza con un impasto ad alta idratazione, ma che resta leale – nel sapore e nel gusto – ai fondamenti della tradizione.

LEGGI ANCHE: Ad Avellino il campione del mondo Vincenzo Capuano inaugura una nuova pizzeria

Il successo del format ormai è talmente grande che ora i locali raddoppiano: alla pizzeria già presente in via Foria 150, si aggiunge la nuova apertura nel cuore pulsante di Napoli, in via Pasquale Scura 5, nel quartiere Pignasecca.

La pizza di Mauro Espedito è una napoletana contemporanea, realizzata con un impasto indiretto ad alta idratazione, un blend di 3 farine diverse e una doppia lievitazione (tra le 48 e le 56 ore). Non solo i topping, ma anche la cottura è ‘diversa’: il disco di pasta viene cotto in forno a gas a fuoco più lento rispetto alla classica napoletana (siamo a circa 300 gradi).

Il menu è suddiviso in quattro sezioni principali: ‘Pizze Old Style’, dove troviamo i classici della tradizione (Margherita, Marinara, 4 Formaggi, Delizia Campania); ‘Pizze Half Way’, dove la tradizione napoletana viene rivisitata con l’utilizzo di ingredienti inusuali; ‘Pizze Other Way’, dove l’ispirazione proviene dalle tradizioni estere; ‘Pizze World Class’, realizzate in collaborazione con chef e pizzaioli incontrati da Espedito in giro per il mondo.

“Una pizza alla quale tengo molto e la Pizza Pepperoni, ispirata a una delle pizze più celebri negli USA. Il ‘pepperoni’ è una salame a rondelle semipiccante; possiamo definirlo un ‘salame americano’ che però solitamente viene prodotto da aziende Italiane con base in Italia. Nella mia Pizza Pepperoni, il salame picccante incontra Napoli, cioè il pomodoro San Marzano DOP e il fiordilatte di Agerola”, racconta il pizzaiolo Mauro Espedito.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Nessun cambio per la 50 Top Pizza. Un’altro ex aequo per Vitagliano e Martucci

La sua 10 Pizzeria di Bagnoli a Napoli condivide il gradino più alto del podio della 50...

I volti della Caputo‘s Cup al Coca-cola Pizza Village di Napoli

Al Coca-cola Pizza Village di Napoli abbiamo avuto modo di intervistare pizzaioli provenienti dai quattro angoli del...

In Sicilia la pizzeria Saccharum è la migliore per 50 Top Pizza

Non si fermano i riconoscimenti per Saccharum, pizzeria ad Altavilla Milicia, a pochi chilometri da Palermo, del pizzaiolo Gioacchino...

Da Svario la pizza romana si esalta con i cocktail

L’abbinamento tra pizza e cocktail è uno dei trend dominanti nella scena contemporanea. Per bilanciare alcuni topping...