spot_img
spot_img
spot_img
Primo PianoLele Scandurra: "Amore per...

Lele Scandurra: “Amore per il territorio e materie prime eccellenti sono gli elementi distintivi della mia pizzeria”

L’Evoluzione Pizza Contemporanea, la pizzeria del giovane patron Lele Scandurra sita nel cuore storico di Catania, conquista i due spicchi della Guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso. Un risultato importante per l’unica new entry della guida sul territorio etneo.

Sulla maestria e passione del giovane pizzaiolo Lele Scandurra non ci sono dubbi, tanto che già da meno di un anno è riuscito a far parlare di sé e ad affermarsi nel territorio catanese con la sua pizzeria L’Evoluzione Pizza Contemporanea (Via Quintino Sella 14, Catania – Tel. 095 229 2922).

Brillante, determinato, umile, cultore e appassionato dell’arte bianca Lele in questi giorni ha ottenuto una delle più grandi soddisfazioni: i due spicchi della Guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso, posizionandosi non solo tra le 100 new entry ma classificandosi anche come l’unica in provincia di Catania, con un punteggio tra i più alti di 87 punti.

Un riconoscimento significativo per il giovane pizzaiolo e la sua squadra, apprezzata e lodata per il servizio in sala, descritto come “ineccepibile”. A questo si affianca ricerca, qualità dei prodotti utilizzati la cui buona percentuale proviene dal territorio come l’origano dell’Etna, la Vastedda del Belice Dop e il succulento Piacentino Ennese Dop, impasti innovativi; tutti elementi che caratterizzano il concept che si cela dietro ogni sua preparazione.

LEGGI ANCHE: La Guida Pizzerie d’Italia 2024 del Gambero Rosso, la nuova edizione

Infatti, è proprio sulla ricerca e la continua voglia di sperimentazione che Lele basa la sua filosofia imprenditoriale: una pizza in costante evoluzione pronta a stupire di volta in volta i suoi clienti o chiunque è alla ricerca di nuove e interessanti proposte partendo dalla pizza margherita, la regina delle pizze per eccellenza.  

Punto di forza sono gli impasti variegati e complessi, ma dal gusto inconfondibile e delicato: il principale, il semi – integrale biologico; su richiesta quello di semola di grani antichi siciliani; il blend al malto tostato e il riso ed orzo germogliati. In merito alle cotture sono citate nelle diverse versioni: al vapore, al vapore e al forno statico, frittura e tripla cottura.

Una descrizione accurata quella rilasciata dal Gambero Rosso che lascia presagire a chi decide di assaggiare le sue creazioni, un viaggio sensoriale e gastronomico dove la pizza margherita, e le sue numerose declinazioni, torna alle radici con la classica pomodoro, mozzarella e basilico per poi evolversi.

A tal proposito, abbiamo intervistato Lele Scandurra patron della pizzeria, per conoscere le sue emozioni e i segreti di questo straordinario successo.

Come ci si sente ad essere tra le migliori pizzerie d’Italia?

Riconoscenti: questa è la prima sensazione che ho provato quando ho avuto la notizia del punteggio molto alto e dei due spicchi di Gambero Rosso, il miglior posizionamento su Catania. Per noi la guida rappresenta un riferimento e un’ispirazione: vedere oggi il nostro nome lì è un traguardo importante. Un sentimento condiviso con tutto il team, che merita questo successo per il grande lavoro fatto insieme.

La tua pizzeria oggi nel territorio catanese rappresenta un punto di riferimento per gli amanti della pizza d’eccellenza, dallo spirito innovativo. Quali sono gli elementi che ti hanno portato a raggiungere questo importante risultato?

La sperimentazione certamente, senza aver paura di osare.
Un progetto fondato sul territorio, sia in termini di ispirazione, che di materie prime e fornitori. Un team coeso, con grande esperienza, che ha sposato l’idea di “Evoluzione” fin dai primi impasti. Questi per me sono gli aspetti vincenti del nostro progetto.

Visto l’importante riconoscimento ottenuto quali progetti hai in cantiere?

Vogliamo continuare ad essere un centro di ricerca e di test sui lievitati: questa è una parte del nostro lavoro che ci appassiona molto, perché ci dà la possibilità di dare voce alle nostre idee. Evoluzione continuerà a essere un luogo ospitale aperto a chi ama la pizza nelle sue versioni tradizionali, ma anche ai più audaci, che vogliono continuare a scoprire cosa questo piatto internazionale ha ancora da dire.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Nessun cambio per la 50 Top Pizza. Un’altro ex aequo per Vitagliano e Martucci

La sua 10 Pizzeria di Bagnoli a Napoli condivide il gradino più alto del podio della 50...

I volti della Caputo‘s Cup al Coca-cola Pizza Village di Napoli

Al Coca-cola Pizza Village di Napoli abbiamo avuto modo di intervistare pizzaioli provenienti dai quattro angoli del...

In Sicilia la pizzeria Saccharum è la migliore per 50 Top Pizza

Non si fermano i riconoscimenti per Saccharum, pizzeria ad Altavilla Milicia, a pochi chilometri da Palermo, del pizzaiolo Gioacchino...

Da Svario la pizza romana si esalta con i cocktail

L’abbinamento tra pizza e cocktail è uno dei trend dominanti nella scena contemporanea. Per bilanciare alcuni topping...