spot_img
spot_img
spot_img
NotizieLa storia del tiktoker...

La storia del tiktoker inglese e la pizza in Italia

Callum Ryan, tiktoker inglese, è volato da Londra a Milano per dimostrare che mangiare una pizza in Italia costa meno che ordinarne una in Inghilterra.

Si tratta di un esperimento condotto dal tiktoker inglese Callum Ryan con oltre 1 milione di follower e 45,6 milioni di “mi piace” ai contenuti condivisi. Prendere un volo da Londra per raggiungere Milano e mangiare una pizza ad un prezzo accessibile secondo Ryan è possibile, dimostrando attraverso la sua esperienza che la spesa totale è inferiore rispetto a quella pagata in un punto vendita della catena Domino’s.

A tal proposito Ryan ha condiviso nei giorni scorsi un video in cui mostra le varie tappe dell’esperimento con gli scontri alla mano. Il tiktoker si è ripreso mentre divideva una pizza da Domino’s a Londra, prezzo 19,99 sterline (poco più di 26 euro), e poi ha mostrato l’acquisto di un biglietto Londra-Milano a 8 sterline, circa 9 euro. Il video prosegue con Ryan che si sposta in aeroporto per raggiungere Milano e mangiare una buona pizza italiana nel cuore della città. Qui ordina una margherita e una birra, pagando poi un conto di 15.50 euro: 2,50 euro per il coperto, per la pizza 8,50 e il resto per la birra.

Secondo Callum però le bevande non contano, perché da Domino’s sono un extra quindi, per l’esperimento vale solo il costo della pizza e del coperto con un totale di 11 euro.

Il risultato dimostra una vittoria schiacciante per la combinazione volo e pizza in Italia: 17,72 sterline il costo totale, poco meno di 20 euro, contro i 26 della pizza da Domino’s Londra. Il video diventato virale ha totalizzato oltre 2 milioni di visualizzazioni, 230mila “mi piace” e più di 1.400 commenti.

Sicuramente una combinazione vantaggiosa che però richiede un’importante riflessione. Ryan nel totale non ha considerato il prezzo di nessun mezzo di trasporto (a parte il costo del biglietto aereo) per raggiungere l’aeroporto dalla sua abitazione e soprattutto per arrivare in centro a Milano.

Un esperimento dunque che fa riflettere e che vede tanti aspetti non esattamente convenienti.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

La Guida agli Extravergini 2024: da 24 anni uno strumento per far conoscere oli, storie e territori

Un lavoro di squadra: 125 collaboratori in tutta l'Italia hanno recensito 686 aziende segnalando 1071 oli extravergini...

La pizzeria l’elementare fa poker: apre nella capitale la quarta sede a testaccio

La pizzeria L'elementare continua la sua espansione nella Capitale, e apre la sua quarta sede a Testaccio. Segue inarrestabile...

Pasquale Miele, da Mirandola al Campionato Mondiale della Pizza

Pasquale Miele, patron della pizzeria "Da Pasquale" di Mirandola, in provincia di Modena, un vero e proprio tempio della...

La sfogliatella si fa salata, un’eresia o una felice contaminazione?

La sfogliatella, nata come dolce conventuale con la forma che ricorda il cappuccio di un monaco, si...