spot_img
spot_img
spot_img
NotizieLa Seada tipico dolce...

La Seada tipico dolce sardo diventa prodotto Igp

Importante riconoscimento per uno dei prodotti simbolo della cultura gastronomica sarda. La Commissione europea ha approvato l’aggiunta delle seadas sarde nel registro Ue delle indicazioni geografiche protette (Igp).

Il nome seadas pare avere origine dal sardo su seu, grasso, cioè lo strutto che si utilizza per la preparazione della pasta. Da sempre è uno dei simboli della cucina sarda, sono preparate con un impasto di semola ripiene all’interno con un pecorino fresco, sciolto e realizzato apposta per l’utilizzo, e si completano con il miele. La frittura delle seadas può avvenire in olio di arachide o anche nello strutto con lo scopo di renderlo friabile. 

LEGGI ANCHE: A Olbia presentato un dolce tipico da record

Nella tradizione culinaria dell’isola vengono poi cosparsi con miele o zucchero e serviti caldo, come uno sfizioso dessert.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Ciro Salvo raddoppia a Napoli e apre 50 Kalò in Piazza della Repubblica

A dieci anni dalla nascita di 50 Kalò, Ciro Salvo raddoppia in città. Una nuova pizzeria, concepita...

Orgoglio Veneto, una pizza in aiuto dei territori alluvionati della regione

Pizza creata da Dino Forlin per aiutare chi ha subito danni e chi sta lavorando per ripristinare...

I migliori 5 stand al Tuttopizza 2024. Le sorprese e le novità di questa edizione

Tuttopizza è divenuto il luogo dove vengono definite le tendenze del settore pizza in Italia e come in...

Da De Martino, Pavone, Palmigiano e Pellone. I cooking show di Molini Riggi al TuttoPizza 2024

In occasione della 7a edizione del "TuttoPizza" di Napoli vi raccontiamo i cooking show di questi giorni...