spot_img
spot_img
spot_img
CampaniaLa pizza campana tra...

La pizza campana tra i piatti più conosciuti e amati dai turisti italiani

Da una recente indagine effettuata da Roberta Garibaldi tra i piatti tipici più conosciuti e apprezzati dai turisti italiani si posiziona con un’alta percentuale uno dei prodotti simbolo della Campania e di tutta Italia, la pizza.

Questo è quanto emerso dal Rapporto sul turismo enogastronomico italiano 2023 di Roberta Garibaldi, presidente dell’Associazione italiana turismo enogastronomico, professoressa di Tourism Management all’Università degli Studi di Bergamo e vicepresidente della Commissione Turismo dell’Ocse-Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, e realizzato sotto l’egida dell’Associazione Italiana Turismo Enogastronomico, che sarà presentato a maggio. 

I dati provengono da un’indagine svolta su un campione rappresentativo della popolazione turistica italiana (1.500) per genere, età e regione di residenza condotta nel mese di gennaio 2023.

Vini, carni e salumi, pasta e formaggi sono nell’ordine le categorie più menzionate. Il vino è il prodotto più identificativo per Veneto e Friuli-Venezia Giulia, oltre a figurare nel podio di numerose altre regioni italiane.

In vetta alla classifica si trova l’Emilia-Romagna con una percentuale dell’80% di intervistati in grado di indicare almeno un piatto tipico della regione e il più conosciuto è il tortellino (39%), davanti alla piadina (17%). In seconda posizione la Campania (77%) con la pizza (37%) e la mozzarella di bufala campana (18%). Medaglia di bronzo per la Sicilia con il 76% famosa per il tipico dolce siciliano, il cannolo (23%) con a seguire gli arancini/ne (18%) preparazioni che hanno e continuano a fare la storia della gastronomia e pasticceria in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: La città italiana dove la pizza costa meno. Ecco la classifica completa

“I prodotti e le specialità enogastronomiche sono potenti strumento di marketing territoriale in grado di promuovere una destinazione, oltre che essere un elemento chiave attorno cui costruire l’offerta turistica – afferma Roberta Garibaldi – Dall’indagine emerge un quadro eterogeno, con regioni che possono sfruttare questa riconoscibilità attraverso le proprie tipicità per accrescere l’attrattività come meta enogastronomica”.

La pizza, uno dei piatti tanto amati in tutto il mondo, si conferma ancora una volta tra le eccellenze del nostro Paese. Le motivazioni di questo grande successo sono davvero tante: si tratta di un piatto che può essere farcito in tanti modi diversi, gustoso, semplice in base ai condimenti usati anche se la classica pomodoro e mozzarella è in testa alle preferenze degli italiani.

E poi le diverse sensazioni gustative creano una combinazione perfetta per un’esperienza unica da assaporare, fragrante ma anche soffice e morbida allo stesso tempo.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Pizza Village 2024, Napoli esplode di gusto e musica

Il primo weekend del Pizza Village 2024 è un successo strepitoso, Napoli esplode di gusto e musica...

Pizza Week Milano 2024: il futuro della pizza è qui

Un'occasione unica per scoprire i segreti delle migliori pizze, le nuove tendenze del settore e gli abbinamenti...

Gambero Rosso presenta la Guida Pane e panettieri d’Italia 2025

La sesta edizione della Guida di Gambero Rosso è un elogio agli artigiani, capaci di far fronte...

Mario Nyari: “I giovani ungheresi vengono a Napoli per imparare i segreti della pizza”

Quest'anno abbiamo avuto il piacere di intervistare dei ragazzi che sono venuti a Napoli dall'Ungheria per imparare...