spot_img
spot_img
spot_img
Nuove ApertureFatamorgana Gelato festeggia 20...

Fatamorgana Gelato festeggia 20 anni e apre una nuova gelateria

Fatamorgana Gelato celebra i suoi 20 anni di attività e per l’occasione approda nel cuore della capitale, nel cosiddetto Tridente.

Le porte della nuova gelatiera (in via della Croce 46/47, tra piazza di Spagna e via del Corso – Roma) sono già aperte, e il 3 agosto 2023 – giorno del compleanno – si festeggerà con un party presso il locale.

Questo diventa a tutti gli effetti il flagship store del brand e al suo interno – oltre al gelato 100% artigianale e naturale di Maria Spagnuolo che rimane l’unico protagonista indiscusso – ospita diverse novità: ci sono anche il Fatamisù espresso, il Gelato Affogato al Caffè e il Maritozzo con il Gelato, tutto da consumare in piedi o al bancone.

Il nuovo store di via della Croce diventa la sesta gelateria Fatamorgana a Roma e la nona apertura in generale, che si aggiunge a quella di Monterotondo (a due passi dal laboratorio immerso nel verde della campagna sabina) e alle due di Los Angeles.

Una scelta importante, una sfida, che alza il livello dell’offerta nella zona e si posiziona ad un livello super-premium. Sì perché il gelato di Fatamorgana, che prende vita dalle sapienti mani della maestra gelatiera Maria Agnese Spagnuolo (aka ‘la Fata del Gelato’), è una creazione totalmente artigianale e naturale.

Fatamorgana ad oggi vanta un ricettario con più di trecento ricette originali, in cui reinventa la tradizione mescolandola a nuove tendenze. La caratteristica naturalezza, alla base della filosofia del gelato proposto da Fatamorgana, rende il prodotto fruibile da chiunque: qui tutto è sempre completamente gluten free ed è ampia la scelta dei gusti per coloro che soffrono di qualsiasi tipo di intolleranza (come al lattosio) e per chi segue regimi alimentari particolari (come quello vegano).

Il gelato è ovviamente il grande protagonista indiscusso, con 54 gusti presentati al pubblico in grande stile all’interno di due eleganti vetrine angolari, come fossero i pezzi più preziosi in una gioielleria. Qui ritroviamo tutti i gusti più iconici di Fatamorgana, dai grandi classici a quelli più estrosi: Fragoline di Nemi e Lavanda; Pesche col Vino; Sacher Torte; Menta, Ginseng e Latte di Mandorla; Sacripante (crema al rum Mount Gay con caffè, amaretti e cacao); Dragon Fruit e Peperoncino; Crema Agnese (crema al doppio caramello, dolce e salato).

Il gelato è inoltre presente in tante diverse declinazioni, come nei semifreddi o nel Mangia e Bevi, una coppa dove il gelato incontra la frutta fresca di stagione e il succo di pesca, e viene impreziosito da topping tutti rigorosamente homemade (come passion fruit, cioccolato fuso e meringhette).

LEGGI ANCHE: Poppella, la regina della pasticceria napoletana apre una gelateria

Grande novità la presenza di un corner dedicato al mondo del bar: una macchina del caffè La Cimbali con miscele pregiate a rotazione per caffè e cappuccini e per creazioni dove il mondo del caffè incontra quello del gelatoGelato Affogato al Caffè (con gusti a scelta), Caffè Cloud (caffè montato con ghiaccio, vellutato e soffice come una nuvola), FrappèIced Coffee e molto altro.

Altra grande novità è l’angolo pasticceria, con una linea di dolci artigianali che richiama – in forma diversa – tutto quello che troviamo nel gelato: torte (come la caprese, la sacher torte, la pavolva o la carrot cake), frolle e tartellette (dolci e salate), mousse, biscotti, snack a base di frutta secca; il tutto sempre rigorosamente artigianale e gluten free, da degustare presso il locale o da acquistare da portare via.

Spiccano poi due grandi new entry firmate Fatamorgana presenti nella nuova gelateria di via della Croceil Fatamisù (un tiramisù espresso realizzato al momento con savoiardi homemade imbevuti di caffè e crema gelato al mascarpone) e il Maritozzo Gelato, una sorta di brioche con il gelato però in versione romana, dove la brioche viene sostituita dall’iconico maritozzo (sempre realizzato homemade rigorosamente in versione gluten free), farcito con gusti gelato a scelta e panna (n.b. la panna non si paga).

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Nessun cambio per la 50 Top Pizza. Un’altro ex aequo per Vitagliano e Martucci

La sua 10 Pizzeria di Bagnoli a Napoli condivide il gradino più alto del podio della 50...

I volti della Caputo‘s Cup al Coca-cola Pizza Village di Napoli

Al Coca-cola Pizza Village di Napoli abbiamo avuto modo di intervistare pizzaioli provenienti dai quattro angoli del...

In Sicilia la pizzeria Saccharum è la migliore per 50 Top Pizza

Non si fermano i riconoscimenti per Saccharum, pizzeria ad Altavilla Milicia, a pochi chilometri da Palermo, del pizzaiolo Gioacchino...

Da Svario la pizza romana si esalta con i cocktail

L’abbinamento tra pizza e cocktail è uno dei trend dominanti nella scena contemporanea. Per bilanciare alcuni topping...