spot_img
spot_img
spot_img
NotizieÈ siciliano il vincitore...

È siciliano il vincitore del Campionato del Mondo di Pizza per la categoria “Pizza a sorpresa”

È siciliano il vincitore del Campionato del Mondo di Pizza per la categoria “Pizza a Sorpresa – Mistery Box”, un traguardo importante per un giovane ragazzo che con passione e professionalità è riuscito a portare a Rimini l’eccellenza della gastronomia siciliana.

Si è concluso oggi il Campionato del Mondo di PizzaPizza Senza Frontiere  all’interno Beer&Food Attraction a Rimini, che ha visto protagonisti pizzaioli provenienti da tutto il mondo, evento che si è svolto in collaborazione con IEG – Italian Exhibition Group. 

Le premiazioni di tutte le gare si sono svolte oggi pomeriggio alle ore 15.00 presso il Padiglione A1 della Fiera di Rimini per proclamare i nuovi campioni del mondo per ognuna delle categorie in gara. 

La Sicilia è riuscita a ottenere un grande successo grazie a Luciano Dado, pizzaiolo di Italian Restaurant – Vizi da re di Mazara del Vallo, vincitore del primo premio nella gara di “Pizza a Sorpresa – Mystery Box” dove con tre ingredienti contenuti nella mistery box è riuscito a realizzare una sfiziosa pizza dall’impasto a maturazione 50 % di biga con farine nobili siciliane impreziosito da una vellutata di funghi con crema di formaggi e bufala fuori forno. Il tutto realizzato in soli 15 minuti.

Sono felicissimo di aver ricevuto questo premio, una grande emozione che ripaga di tutti i grandi sacrifici svolti durante i diversi anni di lavoro. dichiara Luciano Dado Passione, amore e professionalità sono gli ingredienti principali che mi hanno permesso di portare a questa prestigiosa gara tutti i profumi e i sapori della mia terra, secondo una tradizione rivisitata in chiave contemporanea”.

LEGGI ANCHE: A Rimini, in occasione del Beer&Food Attraction, il Campionato del Mondo di Pizza

Luciano è riuscito a conquistare ancora una volta la giuria internazionale fatta di professionisti e responsabili delle maggiori catene di pizzeria in Europa, ottenendo il secondo posto nella categoria della gara di abbinamento “Pizza e Birra”. La pizza proposta ha tutti i sapori e profumi di Sicilia, gli ingredienti sono espressione di una speciale rivisitazione della rianata interpretata con tutti prodotti di eccellenza come la Vastedda della Valle del Belìce DOP, capperi di Pantelleria e molto altro ancora, in abbinamento a un’altra eccellenza siciliana la birra artigianale 91026 Factory nello stile brassicolo IPA (India Pale Ale) diventata uno dei principali simboli gastronomici di Mazara del Vallo, ideata da Giampaolo Caruso.

Si tratta di una birra ambrata dal sapore intenso e una schiuma corposa, perfetta per accoppiarla ai giochi di sapori della “Rinata” e alle sue diverse consistenze. Una bella nota amara ne definisce il carattere e i sentori agrumati e floreali che la rendono piacevole e decisa al tempo stesso.

La IPA della 91026 Factoryci racconta il produttore e ideatore Giampaolo Carusoé come la nostra Sicilia: dolce e amara, intensa e profumata, un perfetto equilibrio di contrasti. Narra la nostra Terra e il rapporto romantico e morboso che noi siciliani abbiamo con essa e l’icona del fico d’india in etichetta è una rappresentazione plastica di una terra che ti punge con spine invisibili e fastidiose se la tratti male, ma se la carezzi e ti doni a lei, ti regalerà i suoi migliori frutti e solo alla fine scoprirai quale colore del suo frutto ti avrà regalato. Perché la Sicilia è così, ti stupisce quando meno te l’aspetti.”

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

La Guida agli Extravergini 2024: da 24 anni uno strumento per far conoscere oli, storie e territori

Un lavoro di squadra: 125 collaboratori in tutta l'Italia hanno recensito 686 aziende segnalando 1071 oli extravergini...

La pizzeria l’elementare fa poker: apre nella capitale la quarta sede a testaccio

La pizzeria L'elementare continua la sua espansione nella Capitale, e apre la sua quarta sede a Testaccio. Segue inarrestabile...

Pasquale Miele, da Mirandola al Campionato Mondiale della Pizza

Pasquale Miele, patron della pizzeria "Da Pasquale" di Mirandola, in provincia di Modena, un vero e proprio tempio della...

La sfogliatella si fa salata, un’eresia o una felice contaminazione?

La sfogliatella, nata come dolce conventuale con la forma che ricorda il cappuccio di un monaco, si...