spot_img
spot_img
HomePrimo PianoDiego Vitagliano primo nella...

Diego Vitagliano primo nella classifica delle 50 migliori pizzerie in Italia

Diego Vitagliano pizzaiolo napoletano, pioniere della pizza a canotto, si è classificato al primo posto in ex aequo nella classifica delle migliori pizzerie in Italia stilata da 50 Top Pizza.

La guida più influente nel mondo della pizza, 50 Top Pizza, ha annunciato ieri al Teatro Argentina di Roma, durante una seguitissima ed avvincente cerimonia trasmessa in diretta sui canali social del network e presentata da Federico Quaranta, la classifica delle migliori pizzerie in Italia.

Primo posto ex aequo come Migliori Pizzerie in Italia per il 2023 è andato a I Masanielli di Francesco Martucci (Caserta) maestro dell’arte bianca diventato nel tempo una vera e propria istituzione per chi ama la pizza e a 10 Diego Vitagliano Pizzeria (Napoli) che in tempi ancora non sospetti ha iniziato a sperimentare la famosa pizza a canotto, con il cornicione alto che riprende la pizza del Vomero di circa 50 anni fa, utilizzando per la preparazione tecniche diverse dal solito.

LEGGI ANCHE: 50 Top Pizza 2023, svelate a Roma le migliori pizzerie in Italia

Fino ad oggi Vitagliano ha collezionato numerosi riconoscimenti: 3 spicchi per la Guida Pizzerie d’Italia Gambero Rosso 2022 e 2023, Premio Speciale ‘I Maestri dell’Impasto’ nella Guida Pizzerie d’Italia Gambero Rosso 2022, 2a posizione 50 Top Pizza nel 2021, 3 pizze per le Guide de L’Espresso 2020, pizzaiolo dell’anno per Il Mattino 2019, Giovane Pizzaiolo dell’anno per la Guida I Sapori di Repubblica 2018, Top 30 2018 Dissapore.

A tutti questi si aggiunge ancora un altro grande successo per questo giovane ragazzo napoletano che fin da piccolo ha sviluppato una vera passione cominciando dagli impasti, per ottenere una pizza dal tocco contemporaneo ma sempre legata profondamente alla tradizione gastronomica napoletana in combinazione con una costante ricerca sulle materie prime d’eccellenza.

Baccarina

Insieme a Carlo Sammarco, ha iniziato a sperimentare la pizza a canotto, quella con il cornicione alto, che riprende la pizza del Vomero di circa 50 anni fa, utilizzando per la preparazione tecniche diverse dal solito (come quelle che si utilizzano per il pane, gli impasti indiretti con biga o poolish). Oggi diventata l’espressione più alta della pizza napoletana contemporanea.

LEGGI ANCHE: Diego Vitagliano apre a Roma le porte della sua nuova pizzeria

Cornicione alto, alta digeribilità, materie prime di alta qualità insieme a una conoscenza dettagliata delle farine da utilizzare e di tutti i segreti per un impasto a regola d’arte sono questi i principi su cui si basa il suo concept di pizza, espresso in ogni declinazione già nel 2016 con l’apertura della sua prima pizzeria a Pozzuoli, successivamente a Napoli, nel quartiere di Bagnoli, con la sua prima 10Pizzeria Diego Vitagliano, alla quale seguiranno altre due aperture a Pozzuoli e Roma.

© Riproduzione riservata

Articoli correlati

Pizza Village 2024, Napoli esplode di gusto e musica

Il primo weekend del Pizza Village 2024 è un successo strepitoso,...

Pizza Week Milano 2024: il futuro della pizza è qui

Un'occasione unica per scoprire i segreti delle migliori pizze, le nuove...

Gambero Rosso presenta la Guida Pane e panettieri d’Italia 2025

La sesta edizione della Guida di Gambero Rosso è un elogio...