spot_img
spot_img
spot_img
Primo PianoDiego Vitagliano debutta a...

Diego Vitagliano debutta a Singapore per una serie di cene esclusive e fa sold out

La pizzeria numero uno al mondo della 50 Top Pizza World 2023, 10 Diego Vitagliano di Napoli, debutta a Singapore per una serie di cene evento esclusive con La Bottega Enoteca.

Il mondo della pizza in Italia, e non solo, sta crescendo moltissimo grazie all’attitudine dei grandi maestri pizzaioli di collaborare fra loro e di incontrare chef ed esperti.

Il maestro degli impasti Diego Vitagliano presenta in Asia le sue pluripremiate pizze insieme alla cucina di Antonio Miscellaneo, chef e patron de La Bottega Enoteca.

Le speciali cene evento a quattro mani si svolgeranno solo per quattro sere, dal 20 al 23 febbraio 2024, ed è già tutto sold out.

“Sono stato sempre affascinato dall’Asia e dal suo grande melting pot, e mi muovo dunque con grande emozione per presentare la mia pizza a Singapore ed osservare attentamente il feedback delle persone del posto “, spiega Diego Vitagliano.

“Sono stato il primo a proporre la pizza napoletana contemporanea a Singapore, nel 2018, e da allora ad oggi il gusto locale si è molto evoluto; e il sold out per queste cene evento con Diego sono la dimostrazione più lampante che ormai la pizza contemporanea è entrata nel cuore di tutti i singaporiani”, racconta Antonio Miscellaneo.

Importanti anche le dichiarazioni dell’Ambasciatore Italiano a Singapore, Dante Brandi: “La pizza e la cucina italiana si confermano popolarissime in tutto il mondo, e Singapore, che vanta una scena gastronomica di straordinaria ricchezza, non fa eccezione. Lo ha dimostrato l’incredibile interesse che hanno suscitato fin dall’annuncio i quattro incontri culinari tra Diego Vitagliano, numero uno al mondo della 50 Top Pizza World 2023, e Antonio Miscellaneo, chef patron della Bottega Enoteca di Singapore. Le quattro serate, tutte sold-out, permetteranno agli appassionati di cucina a Singapore di tuffarsi in un’incredibile esperienza sensoriale, valorizzando la qualità dei nostri ingredienti, la biodiversità dei nostri prodotti, oltre al benessere e allo stile di vita legati alla cucina italiana e alla dieta mediterranea.”.

Questa è una grande collaborazione tra due veri figli italiani, durante la quale i due metteranno in mostra i sapori che hanno accompagnato la loro infanzia, le loro esperienze e la loro carriera fino ad oggi. Un’esaltazione della vera pizza italiana e del made in Italy.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Nessun cambio per la 50 Top Pizza. Un’altro ex aequo per Vitagliano e Martucci

La sua 10 Pizzeria di Bagnoli a Napoli condivide il gradino più alto del podio della 50...

I volti della Caputo‘s Cup al Coca-cola Pizza Village di Napoli

Al Coca-cola Pizza Village di Napoli abbiamo avuto modo di intervistare pizzaioli provenienti dai quattro angoli del...

In Sicilia la pizzeria Saccharum è la migliore per 50 Top Pizza

Non si fermano i riconoscimenti per Saccharum, pizzeria ad Altavilla Milicia, a pochi chilometri da Palermo, del pizzaiolo Gioacchino...

Da Svario la pizza romana si esalta con i cocktail

L’abbinamento tra pizza e cocktail è uno dei trend dominanti nella scena contemporanea. Per bilanciare alcuni topping...