spot_img
spot_img
HomeNotizieDa De Martino, Pavone,...

Da De Martino, Pavone, Palmigiano e Pellone. I cooking show di Molini Riggi al TuttoPizza 2024

In occasione della 7a edizione del “TuttoPizza” di Napoli vi raccontiamo i cooking show di questi giorni proposti da Riggi coinvolgendo i maestri dei lievitati contemporanei.

I pizzaioli partner di Riggi si sono esibiti in un viaggio culinario esclusivo nell’affascinante mondo della pizza con il leader di farine moderne ed antiche in Sicilia.

La storia del marchio Riggi si sviluppa attorno ad una grande ambizione: quella di far conoscere nel mondo le antiche farine artigianali siciliane, capaci di dar vita a paste e prodotti da forno di altissima qualità e dal gusto unico.

Vi presentiamo i cooking show dell’area di Molino Riggi insieme a Luigi Castaldi Group.

Stefano De Martino – Capri Blu Ammare (Via Guglielmo Acton 37, Castellammare di Stabia)

Primo cooking è toccato al pizzaiolo napoletano Stefano De Martino, consulente e primo pizzaiolo della catena Capri Blu Ammare di Castellammare di Stabia.

Per l’occasione De Martino ha presentato una pizza davvero interessante con gli ingredienti: vellutata di zucchine, provola affumicata, all’uscita tartarre di gambero rosso, gel di zucchine, bisque di gambero gelificata e polvere di gambero fermentato ed olio evo. Topping equilibrato ed impasto fragrante, delicatamente croccante e caratterizzata da una alveolatura ben definita.

Carmine Pellone – Fonderì Pizza Gloumer (Via Michelangelo da Caravaggio 52 Napoli)

Carmine Pellone, è tra i pizzaioli di nuova generazione più talentuosi, sin dall’inizio spazia il mondo dei lievitati con una facilità incredibile. Amante degli impasti per pizza e panificazione, per tutto questo si potrebbe definire un pizzaiolo fuori dal comune.

Carmine ha saputo dare alle sue creazioni un tocco inconfondibile grazie all’unione di sapori unici e ad un occhio di riguardo per le eccellenze del territorio. La sua passione per la sperimentazione ha dato alla luce un pane che si caratterizza per leggerezza e fragrante, grazie anche all’attenzione dedicata alla scelta delle farine, che creano una base perfetta per ingredienti di altissima qualità e soprattutto alla scelta del della cottura che gli permette di avere quelle alveolature spontanee che danno una marcia in più al suo prodotto.

Peppe Pavone – Magatama (P.za Duomo 16, Acireale CT)

Una passione quella di Giuseppe Pavone per l’arte bianca iniziata sin da piccolo che oggi arriva con tanta voglia di imparare e soprattutto di trasmettere il suo amore per il mondo della lievitazione.

Pavone ha dato prova di grande maestria con una proposta davvero interessante di pizza contemporanea, con impasto di tipo 1 e grani antichi siciliani. Impasto delicato, fragrante dal topping semplice e gustoso.

Salvatore Palmigiano – Il Grappolo (Via paino 2, Ascesa SA)

Ultimo cooking show della giornata per Salvatore Palmigiano, pizzaiolo e patron de “Il Grappolo” pizzeria dal 1979, situata nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, nella pianura di Velia immerso nel verde a 800 metri dal mare.

Palmigiano ha messo in luce i prodotti di punta del molino studiati appositamente per il settore realizzando una pizza contemporanea con zucchine e gambero creando. Impasto fragrante, croccante e caratterizzata da una buona alveolatura.

© Riproduzione riservata

Articoli correlati

Pizza Village 2024, Napoli esplode di gusto e musica

Il primo weekend del Pizza Village 2024 è un successo strepitoso,...

Pizza Week Milano 2024: il futuro della pizza è qui

Un'occasione unica per scoprire i segreti delle migliori pizze, le nuove...

Gambero Rosso presenta la Guida Pane e panettieri d’Italia 2025

La sesta edizione della Guida di Gambero Rosso è un elogio...