spot_img
spot_img
spot_img
HomeNotizieDa Allegrío una cena...

Da Allegrío una cena 4 mani tra i pizzaioli Ivano Veccia e Bob D’Avanzo

Si parte il 22 Gennaio con una cena a 4 mani tra Ivano Veccia e Bob D’Avanzo di Bob Alchimia a Spicchi di Montepaone (Cz).

È Allegrío, al civico 144 di Via Veneto che ha aperto i battenti lo scorso giugno. Un locale che racchiude in sé una doppia anima, quella della cucina italiana che non strizza l’occhio alla modernità esasperata facendosi invece guidare dalla tradizione, che da Allegrío è realizzata dallo chef Daniele Creti. E poi la pizza, quella napoletana di Ivano Veccia e Peppe Aiello, nomi ben noti ai foodies romani e che qui da Allegrio hanno portato la loro idea di pizza: napoletana, verace, autentica.

Uno luogo come Allegrío, eclettico, colorato ed ampio in cui convivono con equilibrio due proposte gastronomiche, quasi naturalmente si apre a collaborazioni e sinergie in cui chef e pizzaiolo resident aprono le porte delle loro cucine a colleghi provenienti da ogni parte d’Italia. Il calendario delle cene a 4 mani firmate Allegrio è partito proprio negli ultimi mesi dell’anno appena concluso e per questo nuovissimo 2024 ha una serie di date assolutamente imperdibili.

LEGGI ANCHE: Allegrìo, il nuovo locale a Roma protagonista con pizze e dessert d’autore

Si riparte allora giovedì 22 gennaio con una cena a 4 mani in cui Ivano Veccia e Daniele Creti daranno il benvenuto a Bob D’Avanzo, pizzaiolo calabrese patron e titolare della pizzeria Bob Alchimia a Spicchi di Montepaone in provincia di Catanzaro.

D’Avanzo è un pizzaiolo di lungo corso, che nel 2016 apre la sua prima pizzeria al taglio. Da quella prima attività sono trascorsi diversi anni nei quali sono cambiate tante cose; nel 2020 la pizzeria si sposta, cambia locale, amplia il menu con le pizze da condivisione e un’angolo dedicato solo alle pizze dolci. E oltre al grande riconoscimento da parte della clientela, arrivano quelli tanto attesi da parte della stampa e delle guide di settore. Bob Alchimia a Spicchi nel 2021 viene inserita nella classifica delle 50 Migliori Pizzerie d’Italia secondo 50 Top Pizza che gli assegna anche il Premio Speciale “Miglior Performance dell’anno”. Sempre nel 2021 arrivano anche i Tre spicchi del Gambero Rosso, il massimo riconoscimento nella Guida Pizzerie d’Italia.

Insomma, che quella del 22 gennaio sarà una cena tra fuori classe è certo, viste le premesse! Il menu si scoprirà solo quella sera, infatti sarà un percorso “al buio” in cui gli ospiti si affideranno completamente nelle sapienti mani di Ivano Veccia, Roberto d’Avanzo e Daniele Creti. Quel che è certo è che ci saranno 2 pizze di Veccia, altrettante firmate da Bob Alchimia a Spicchi, un primo piatto a cura dello chef Creti e un dolce di Mario di Costanzo. Sarà una scoperta di quella sera anche l’abbinamento vini curato dal sommelier Davide Gelormini.

Le pizze e il primo piatto avranno però una caratteristica in comune molto importante: saranno realizzati con farine provenienti da grani antichi, contrassegnate dal bollino MAMA.SEEDS.

© Riproduzione riservata

Articoli correlati

Intesa Sanpaolo finanzia 10 milioni di euro da investire in sostenibilità all’industria casearia Ferrari Giovanni S.p.A.

Intesa Sanpaolo ha perfezionato un finanziamento di 10 milioni di euro con Garanzia di SACE al 90%...

Al siciliano Gioacchino Gargano il premio ‘Pizza e Mediterraneo’ della Guida Pizza & Cocktail Bar D’Autore di Identità Golose

Gioacchino Gargano, della pizzeria Saccharum ad Altavilla Milicia, a pochi chilometri da Palermo, conquista tutti con il suo...

Molino Dallagiovanna debutta a Identità Milano 2024 in una tre giorni di incontri e approfondimenti

Molino Dallagiovanna fa il suo debutto al Congresso di Identità Milano 2024, la cui diciannovesima edizione è in...

Protocollo d’intesa, con protagonista la pizza, tra le città di Ferrara e Pompei

Da Ferrara provengono le farine utilizzate da molti pizzaioli napoletani in Campania. Nasce così la volontà di...