spot_img
spot_img
spot_img
NotizieCampionato mondiale della Pizza...

Campionato mondiale della Pizza a Parma, 45 paesi in gara

Saranno 45 i Paesi che parteciperanno alla trentesima edizione del Campionato Mondiale della Pizza. Di rilievo la presenza dello chef stellato Heinz Beck e grandi novità a partire da un premio dedicato alla sostenibilità ambientale.

Grande attesa per il Campionato Mondiale della Pizza, che dal 18 al 20 aprile 2023 torna in scena nel Polo Fieristico di Parma.

Il tema di questa trentesima edizione sono internazionalità e sostenibilità, vista la presenza di 45 paesi partecipanti e la novità di un premio speciale dedicato alla sostenibilità grazie alla collaborazione con la farina “Le 5 Stagioni” di Agugiaro & Figna Molini.

 “La pizza del cambiamento” è il titolo di questa sfida infatti, i concorrenti saranno valutati sulla base di alcuni parametri tra cui: la scelta di fornitori che operano secondo i canoni della sostenibilità, l’utilizzo di materie prime provenienti da agricoltura sostenibile a basso impatto ambientale e l’attenzione verso logiche antispreco.

Come nelle precedenti edizioni torna il 13° Trofeo Heinz Beck, la gara firmata dall’omonimo chef stellato Heinz Beck che prevede la preparazione di primi piatti di qualità, artigianali ed “espressi” creati dai cuochi delle pizzerie. Il vincitore avrà la possibilità di trascorrere una giornata come “osservatore” nella cucina del famoso chef.

LEGGI ANCHE: Le motivazioni del riconoscimento della pizza napoletana patrimonio dell’UNESCO

Anche quest’anno i pizzaioli competeranno in gare di cottura: Pizza classica, Pizza napoletana STG, Pizza in teglia, Pizza in pala e Triathlon (ovvero tre sfide individuali scelte tra le precedenti categorie).

Accanto a queste ci saranno le gare di abilità, tra cui Freestyle (una esibizione acrobatica a ritmo di musica), Pizza più larga (ai concorrenti viene richiesto di allargare il più possibile una palla di 500 grammi di pasta), Pizza a due (chef e pizzaiolo lavorano insieme per realizzare un piatto unico), Pizzaiolo più veloce (vince chi stende più velocemente cinque dischi di pasta).

Le iscrizioni alla kermesse sono aperte fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per quanto riguarda invece il titolo di campione del mondo possono concorrere tutti i pizzaioli professionisti che abbiano compiuto 16 anni di età. Per le iscrizioni basta registrarsi sul sito www.campionatomondialedellapizza.it e selezionare una o più competizioni alle quali si intende partecipare.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Nessun cambio per la 50 Top Pizza. Un’altro ex aequo per Vitagliano e Martucci

La sua 10 Pizzeria di Bagnoli a Napoli condivide il gradino più alto del podio della 50...

I volti della Caputo‘s Cup al Coca-cola Pizza Village di Napoli

Al Coca-cola Pizza Village di Napoli abbiamo avuto modo di intervistare pizzaioli provenienti dai quattro angoli del...

In Sicilia la pizzeria Saccharum è la migliore per 50 Top Pizza

Non si fermano i riconoscimenti per Saccharum, pizzeria ad Altavilla Milicia, a pochi chilometri da Palermo, del pizzaiolo Gioacchino...

Da Svario la pizza romana si esalta con i cocktail

L’abbinamento tra pizza e cocktail è uno dei trend dominanti nella scena contemporanea. Per bilanciare alcuni topping...