spot_img
spot_img
spot_img
Nuove ApertureBrucio-La Romana, da oggi...

Brucio-La Romana, da oggi non solo pizzeria ma anche cucina

Brucio si apre alla ristorazione con Brucio – La Romana: non solo pizzeria romana ma anche cucina con i grandi classici della tradizione.

I due fratelli Antonio e Fabio Scorzafava, da tempo impegnati nel settore della ristorazione con altre fortunate insegne, insieme agli altri soci Alessandro, Eleonora Pagliarulo, Emanuele Lamanna, sono pronti ad una nuova sfida, quella di Brucio La Romana. Il brand di pizzeria contemporanea, che vanta due aperture in meno di un anno (Piazza delle Coppelle e a Testaccio) cresce sempre di più e presenta per la prima volta la sua anima ristorativa con un format che, oltre alla pizzeria contemporanea, porterà la romanità in tavola. In Piazza delle Coppelle, infatti, Brucio – La Romana (Piazza delle Coppelle, 8 – Roma Tel. 0689024862) abbraccia tutta la città dal cuore di Roma.

LEGGI ANCHE: Da Pinsère, la pinsa romana diventa un viaggio gastronomico dal sapore siciliano

Qui lo Chef Giorgio Faga preparerà piatti classici della tradizione e non solo. Sempre secondo la filosofia di Brucio, e quindi di pari passo con una ricerca attenta e accurata di materie prime di alta qualità, il menu sarà il frutto di un lavoro vicendevole tra stagionalità e tradizione: coratella con i carciofi; polpette di bollito alla picchiapò; la trinità romana dei primi piatti (rigatoni alla carbonara; bucatino all’amatriciana; tonnarello cacio e pepe) ma anche pasta mista con cozze e fagioli. Infine, trippa e coda alla vaccinara per passare poi dal baccalà al saltimbocca.

Non mancano poi le pizze a cura di Alessandro Avato, giovane pizzaiolo con importanti esperienze nelle più apprezzate pizzerie della Capitale, che propone sempre le classiche oltre a delle interessanti variazioni. Pizze bianche come la boscaiola, patate e salsiccia, capricciosa e pizze rosse con la marinara, margherita, diavola, amatriciana. Presente anche qui la sezione “pizze dalla piazza” con una proposta più ricercata e insolita di ingredienti su base pizza, tutta da scoprire.

Il locale conta fino a 50 coperti nello spazio interno e 30 nel dehors dove, tutti i giorni dalle 11:45 alle 23:30, romani e non possono godere di uno spazio dove godere delle eccellenze gastronomiche made in Italy con un occhio attento alla tradizione culinaria romana.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

La Guida agli Extravergini 2024: da 24 anni uno strumento per far conoscere oli, storie e territori

Un lavoro di squadra: 125 collaboratori in tutta l'Italia hanno recensito 686 aziende segnalando 1071 oli extravergini...

La pizzeria l’elementare fa poker: apre nella capitale la quarta sede a testaccio

La pizzeria L'elementare continua la sua espansione nella Capitale, e apre la sua quarta sede a Testaccio. Segue inarrestabile...

Pasquale Miele, da Mirandola al Campionato Mondiale della Pizza

Pasquale Miele, patron della pizzeria "Da Pasquale" di Mirandola, in provincia di Modena, un vero e proprio tempio della...

La sfogliatella si fa salata, un’eresia o una felice contaminazione?

La sfogliatella, nata come dolce conventuale con la forma che ricorda il cappuccio di un monaco, si...