spot_img
spot_img
spot_img
Primo PianoBerberè lancia la pizza...

Berberè lancia la pizza estiva firmata da Garrett Oliver e la partnership con Brooklyn Brewery

Berberè, brand nato da un’idea dei fratelli Aloe, è ormai una consolidata e pluripremiata insegna di pizzerie che ha come focus le pizze artigianali con impasto da farine bio macinate a pietra e lievito madre vivo.

In poco meno di 13 anni sono state aperte 15 pizzerie in Italia (Milano, Bologna, Torino, Verona, Castel Maggiore e Roma) e 2 a Londra. Berberè è inserita fra le migliori pizzerie in Italia nella Guida del Gambero Rosso e nella top 5 delle migliori insegne di pizzerie al mondo nella 50 Top Pizza.

Tutti i locali Berberè continueranno a sfornare pizze buonissime anche nel mese di agosto. Ad allietare le calde serate estive ci saranno i dehors delle pizzerie di tutta Italia. L’ampliamento degli spazi all’aperto sarà un’occasione in più per assaggiare le nuove pizze proposte nel menu primavera/estate e la novità fuori menu della pizza estiva Brooklyn Brewmaster Special pensata da Garrett Oliver (disponibile dal 1 luglio).

Garrett Oliver, mastro birraio di Brooklyn Brewery dal 1994, è un acclamato critico gastronomico e fondatore del movimento Slow Food in USA. Ha scritto libri cult della cultura brassicola mondiale ed è stato il protagonista del rinascimento birrario statunitense.

Per lui Berberè è stato amore a prima vista: “Ero felicissimo di lavorare con perché ho passato più di 20 estati in Italia, amo la pizza, faccio la pizza e amo quello che considero la “terza ondata” della pizza, in cui vengono usati ingredienti interessanti provenienti da tutto il mondo per creare qualcosa di buono. È ciò che facciamo anche a Brooklyn Brewery, quindi penso che sia una partnership perfetta.”

Sotto la sua guida il birrificio Brooklyn Brewery ha realizzato il sogno di riportare la produzione di birra a Brooklyn, un tempo cuore pulsante della tradizione birraia statunitense. Oggi le birre Brooklyn Brewery viaggiano in più della metà degli Stati Uniti e in oltre trenta paesi. Garrett Oliver, vincitore del James Beard Award, e il suo team producono di tutto, dagli stili classici agli esperimenti audaci, e collaborano con le più innovative esperienze di produzione birraia artigianale e di creazione artistica di tutto il mondo. Proprio dalla condivisione del principio di qualità del prodotto nasce questa interessante partnership tra Berberè e Brooklyn Brewery.

“Ero davvero entusiasta quando Salvatore e Matteo mi hanno chiesto di pensare a una pizza per Berberè! Essendo di Brooklyn e avendo sempre lavorato con gente italiana ero un po’ intimidito. Quindi ho pensato al mio giardino, a ciò che mi piace coltivare e mettere sulla pizza”. È così che Garrett Oliver ha anche ideato per l’occasione una pizza estiva speciale, la Brooklyn Brew master Special, che possa esaltare il gusto della birra.  Crema di peperoni, zucchine al forno, robiola di capra, salsa harissa, coriandolo, menta e prezzemolo: sono questi gli ingredienti scelti, tutti decisi ma bilanciati, in nome dei sapori mediterranei. Se da una parte c’è il gusto immediato della crema di peperoni arrostiti, dall’altra c’è la freschezza della robiola ma anche la nota piccante della salsa harissa. Infine, le spezie che donano freschezza al palato a fine all’ultimo assaggio.  

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

La Guida agli Extravergini 2024: da 24 anni uno strumento per far conoscere oli, storie e territori

Un lavoro di squadra: 125 collaboratori in tutta l'Italia hanno recensito 686 aziende segnalando 1071 oli extravergini...

La pizzeria l’elementare fa poker: apre nella capitale la quarta sede a testaccio

La pizzeria L'elementare continua la sua espansione nella Capitale, e apre la sua quarta sede a Testaccio. Segue inarrestabile...

Pasquale Miele, da Mirandola al Campionato Mondiale della Pizza

Pasquale Miele, patron della pizzeria "Da Pasquale" di Mirandola, in provincia di Modena, un vero e proprio tempio della...

La sfogliatella si fa salata, un’eresia o una felice contaminazione?

La sfogliatella, nata come dolce conventuale con la forma che ricorda il cappuccio di un monaco, si...