spot_img
spot_img
spot_img
OpportunitàAl via la 2^ edizione di Pastry...

Al via la 2^ edizione di Pastry Bit Competition, la gara rivolta ai professionisti della pasticceria

Ideata da Molino Dallagiovanna in collaborazione col maestro Leonardo Di Carlo, pioniere della Pasticceria Scientifica la seconda edizione di Pastry Bit Competition apre le sue porte ai talenti della pasticceria.

Ci sarà tempo fino al 31 marzo 2024 per richiedere di partecipare alla gara che assegnerà il titolo di “Dallagiovanna Pastry Ambassador 2026”, volto ufficiale del Molino per la pasticceria in Italia e nel mondo. Per iscriversi e conoscere il regolamento occorre accedere al sito di Molino Dallagiovanna nella sezione dedicata all’iniziativa.

Tra coloro che compileranno il form di iscrizione verranno selezionati i 108 pasticceri che si sfideranno, 12 per tappa, nelle 9 gare regionali in programma da maggio a ottobre in tutte le zone d’Italia. In questa fase la sfida verterà sulla crostata moderna da forno da preparare senza l’utilizzo di frutta fresca e creme da frigorifero.

LEGGI ANCHE: Pastry Bit Competition, in arrivo la finale

I migliori tre pasticceri di ogni tappa regionale si qualificheranno per una delle 3 semifinali che si svolgeranno in una rinomata località sciistica nel prossimo inverno. In alta quota la sfida si sposterà sul Bignè dinamico da condividere. La fase finale, a cui accederanno i migliori 3 di ogni semifinale, si dividerà in due momenti: il primo a giugno 2025 in CAST Alimenti, la Scuola dei mestieri gastronomici di cui Molino Dallagiovanna è partner da molti anni a sostegno della formazione e dell’eccellenza delle professioni, il secondo a settembre presso la sede del Molino in occasione della Festa dei Granai. 

In CAST Alimenti i 9 pasticceri finalisti dovranno realizzare un lievitato sfogliato; al Molino, invece, l’ultima sfida consisterà nella valutazione del panettone con impasto al cioccolato che dovrà essere realizzato solo con lievito madre vivo e senza creme siringate all’interno. Vietato l’uso di semilavorati o mix per grandi lievitati.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

La Guida agli Extravergini 2024: da 24 anni uno strumento per far conoscere oli, storie e territori

Un lavoro di squadra: 125 collaboratori in tutta l'Italia hanno recensito 686 aziende segnalando 1071 oli extravergini...

La pizzeria l’elementare fa poker: apre nella capitale la quarta sede a testaccio

La pizzeria L'elementare continua la sua espansione nella Capitale, e apre la sua quarta sede a Testaccio. Segue inarrestabile...

Pasquale Miele, da Mirandola al Campionato Mondiale della Pizza

Pasquale Miele, patron della pizzeria "Da Pasquale" di Mirandola, in provincia di Modena, un vero e proprio tempio della...

La sfogliatella si fa salata, un’eresia o una felice contaminazione?

La sfogliatella, nata come dolce conventuale con la forma che ricorda il cappuccio di un monaco, si...