spot_img
spot_img
spot_img
NotizieA Roma apre Broccia,...

A Roma apre Broccia, una nuova pizzeria nel cuore di San Lorenzo

In un quartiere che sta vivendo una nuova stagione di respiro e ripresa, a pochi passi dal polo universitario ha da poche settimane inaugurato Broccia, un locale che è già diventato un punto di riferimento.

Da qualche tempo in ambito ristorativo si è sviluppata un’offerta che, non è solo una tendenza, ma è stata una risposta alle sfide di questi anni, e da semplice esigenza si è trasformata in una realtà, ampiamente apprezzata dal pubblico.

Su queste premesse ha inaugurato Broccia, un locale da vivere tutto il giorno, con una proposta modulata secondo le diverse fasce della giornata, e diversi ambienti da vivere a seconda del tempo che ci si vuole dedicare.

In città da un po’ di tempo i locali hanno tutti nomi molto brevi e semplici. Allora abbiamo pensato che ‘broccia’, termine che nel mio dialetto identifica la forchetta, fosse la scelta migliore per questa insegna” racconta Luigi Gallo, calabrese di origini ma romano d’adozione. Da oltre trent’anni la sua attività si delinea in ambito commerciale, con esperienze a New York, Venezia, Firenze e nella sua Calabria, muovendosi sempre fra hotel e ristoranti. Dopo il covid si è occupato di alcune consulenze e lavori nell’hotellerie, per tornare poi alla sua vera passione, la ristorazione, con questo nuovo indirizzo.

Con i suoi 150 coperti – 130 all’interno e una ventina all’esterno (ma è già in programma l’ampliamento del dehors fino a 60 posti) – Broccia si presta anche ad accogliere eventi privati, dai compleanni alle feste di laurea, sfruttando la vicinanza con la sede universitaria.

Al forno troviamo Davide Valisena, giovane originario di Salerno, con una grande passione ed esperienza.

Un giro tra le pizzerie di provincia, per farsi le ossa e apprendere le basi di questa professione, quindi Davide arriva a Roma, per proseguire il suo percorso. Dopo aver trascorso due anni accanto a Marco Quintili, nella pizzeria di Furio Camillo, ora è giunto per lui il momento di esprimere in prima persona il suo talento e portare ai tavoli di Broccia la sua tonda.

Un lungo lavoro di ricerca e una serie di sperimentazioni per arrivare al prodotto finale, un blend di tre farine Magri (integrale, tipo 1 e tipo 0) per realizzare un prefermento asciutto, un impasto biga di sua creazione, con cui Davide prepara una pizza contemporanea, nelle varianti classiche e speciali come la “Ariccia”, con pesto di basilico, provola affumicata, patate al forno, melanzane a funghetto e porchetta, o le stagionali quali “Zuccosa”, con crema di zucca grigliata, funghi porcini, blu di bufala, fiordilatte, e in uscita guanciale croccante e granella di nocciole tostate, o la “Broccolina”, con vellutata di patate novelle, provola affumicata, cime di rapa, ‘nduja e in uscita scaglie di caciocavallo ubriaco (un tipo di caciocavallo stagionato nell’Aglianico). E con lo stesso impasto viene realizzato anche il pane, servito caldo nel ristorante, e utilizzato anche per le bruschette. Completa il menu una ricca selezione di fritti, dal classico supplì alle patatine, le crocchette di patate e le mozzarelline.

© Riproduzione riservata

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Articoli correlati

Nessun cambio per la 50 Top Pizza. Un’altro ex aequo per Vitagliano e Martucci

La sua 10 Pizzeria di Bagnoli a Napoli condivide il gradino più alto del podio della 50...

I volti della Caputo‘s Cup al Coca-cola Pizza Village di Napoli

Al Coca-cola Pizza Village di Napoli abbiamo avuto modo di intervistare pizzaioli provenienti dai quattro angoli del...

In Sicilia la pizzeria Saccharum è la migliore per 50 Top Pizza

Non si fermano i riconoscimenti per Saccharum, pizzeria ad Altavilla Milicia, a pochi chilometri da Palermo, del pizzaiolo Gioacchino...

Da Svario la pizza romana si esalta con i cocktail

L’abbinamento tra pizza e cocktail è uno dei trend dominanti nella scena contemporanea. Per bilanciare alcuni topping...